lunedì 26 novembre 2012

CANNOLI SICILIANI A MODO MIO

Tovaglietta con motivi bianchi e blu in puro cotone GREEN-GATE


Buon lunedì!
In questi giorni ho ricevuto un sacco di regali da parte delle aziende con cui ho deciso di collaborare.
Mi sono arrivate una montagna di clementine dalla mia amata Sicilia,sempre da questa isola mi sono arrivati i pistacchi di Bronte Dop,i cannoli siciliani e i formaggi dal nord della Lombardia.
Voi penserete ...come unire il tutto???
Ho pensato un pò ed ecco l'idea...cannoli siciliani con ripieno di ricotta,caprino,scorzette di clementine candite e pistacchi di Bronte Dop può esistere qualcosa di più buono di un cannolo siciliano???
Che dite andiamo in cucina?!

Ingredienti:
-250 g di ricotta di pecora
-50 g di fiorone di capra Mauri
-scorzette di clementine da candire Kitrinos
-farina di pistacchio verde di Bronte Dop Agricola Cartillone
-160g di zuccheroa velo
-n°30 bucce di cannoli di Sicilia piccoli Azienda siciliana Pennisi
-1 pizzico di cannella in polvere
-zucchero a velo per guarnire
Per candire:
-Acqua q.b.
-zucchero q.b.

Procedimento:
Per prima cosa procediamo a candire le scorzette di clementine Kitrinos.
Lavare e asciugare bene la buccia delle clementine e poi tagliarla a pezzetti e pesarla,allo stesso peso delle scorze deve corrispondere il peso dello zucchero mentre servono 20 gr di acqua per ogni etto di zucchero.Per togliere l’amaro delle scorze bisogna farle bollire per tre volte in acqua,terminata questa operazione far bollire l’acqua con lo zucchero e buttare le scorze nello sciroppo e rigirarle fino a quando non ci sara’ piu’ liquido nella pentola e le scorzette saranno ben candite.
Toglierle dalla pentola e farle asciugare.
Per il ripieno dei cannoli procediamo a setecciare la ricotta di pecora in un colino a maglia fitte e mettere il tutto in un recipiente.
Mescoliamo la ricotta setacciata con lo zucchero a velo e aggiungiamo il fiorone di capra Mauri e continuiamo ad amalgamare il tutto.
Aggiungiamo un pizzico di cannella e una manciata di bucce di clementine Kitrinos  precedentemente candite e continuiamo a mescolare dal basso verso l'alto.
Prendiamo una sacca da pasticcere e con una bocchetta a stella riempiamo i cannoli dell'Azienda Pennisi.
Utimata l'operazione di riempimento mettere in un piatto piano un pò di farina di pistacchio di Bronte Dop e immergere le estremità dei cannoli nella polvere di pistacchio dell'azienda Agricola Cartillone.
Riporre in frigorifero e prima di servire cospargere di zucchero a velo.
click!




9 commenti:

  1. un mix da provare:-)quel fiorone di capra mauri è molto dolce, ci sta bene!

    RispondiElimina
  2. ...mi paleso...
    MAI assaggiato un cannolo siculo... e dev'essere una gravissima mancanza da parte mia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. gravissima mancanza da parte tua!!o prenoti subito un volo per Palermo o provi a farli!!!!baciii

      Elimina
  3. Mi piace molto il mix di ingredienti che hai usato..immagino debbano essere profumatissimi :)

    RispondiElimina
  4. io davanti ad un cannolo proprio non so resistere, un abbraccio SILVIA

    RispondiElimina
  5. Adoro i cannoli!!! e questi mi ispirano moltissimo... mi trovavo sul sito di gente del fud e ho letto la tua presentazione... mi rivedevo molto in te... in quello che la cucina ispira e come ti fa sentire... mi iscrivo volentieri ai tuoi follower,magari in futuro ci potremmo scambiare un pò di idee! un bacio e a presto!!

    RispondiElimina
  6. Che bontà!! Hanno un aspetto delizioso :-)

    RispondiElimina