martedì 19 febbraio 2013

MACCHERONI HOMEMADE DAL PROFONDO SUD CON RICOTTA SALATA -CASEIFICIO SPADI




Rullo di tamburi per favore!!
Questa ricetta racchiude non solo la più alta forma d'amore ma anche poesia,passione,leggenda,tradizione, questa è l'altra faccia della mia amata Calabria.
In ogni festa, in ogni ricorrenza ed ogni domenica come da tradizione tutte le donne si mettono in cucina ad impastare la pasta con ingredienti semplici;acqua,sale e farina di grano duro,materie prime che anche in piena povertà non sono mai mancate in ogni casa calabrese.
Un piatto impegnativo che non ha età,epoca e soprattutto stagione, anche il 15 di agosto con una temperatura di 40° in Calabria non si mangia un'insalatina freca bensi i "maccarruni i casa".
Io li amo conditi con il pomodoro fresco e ricotta salata ma giù si usa farli con sugo di capra rosso o bianco o con ragù di carne (non quello bolognese)!
Mia madre è bravissima a farli ed io in qualità di figlia e food blogger la nomino vincitrice!
I maccarruni mi ricordano mia nonna con il fazzoletto di seta in testa,la mia terra, le cene con gli amici all'agriturismo Pambola, le pentolate in piazza e gli occhi di mio figlio che ogni domenica grazie alla mia mamma,sua nonna,si gode un pezzo di sud dirattamente a Sanremo.
A lei dedico questa ricetta che è stata creata dalle sue mani e le dedico anche le parole di uno dei più grandi scrittori Italiani, P.Pasolini, uno che non si è omologato a nulla proprio come me,sua figlia.

E’ difficile dire con parole di figlio
ciò a cui nel cuore ben poco assomiglio.
Tu sei la sola al mondo che sa, del mio cuore,
ciò che è stato sempre, prima d’ogni altro amore.
Per questo devo dirti ciò ch’è orrendo conoscere:
è dentro la tua grazia che nasce la mia angoscia.
Sei insostituibile. Per questo è dannata
alla solitudine la vita che mi hai data.
E non voglio esser solo. Ho un’infinita fame
d’amore, dell’amore di corpi senza anima.
Perché l’anima è in te, sei tu, ma tu
sei mia madre e il tuo amore è la mia schiavitù:
ho passato l’infanzia schiavo di questo senso
alto, irrimediabile, di un impegno immenso.
Era l’unico modo per sentire la vita,
l’unica tinta, l’unica forma: ora è finita.
Sopravviviamo: ed è la confusione
di una vita rinata fuori dalla ragione.
Ti supplico, ah, ti supplico: non voler morire.
Sono qui, solo, con te, in un futuro aprile…


Ingredienti per 4 persone:

-500g di semola di grano duro
-acqua 
-sale
Per completare il piatto:
-abbondante ricotta salata(Io caseificio Spadi Enzo) 

Preparazione:

Mettete la farina a fontana sulla spianatoia, versateci dentro un bicchiere d’acqua tiepida; impastate, aggiungendo l’acqua necessaria per ottenere una pasta liscia e compatta.
Avvolgetela in un tovagliolo bianco inumidito e lasciatela riposare.
Riprendete la pasta, staccate dei piccoli pezzetti e formate dei bastoncini lunghi e grossi come un dito.
Avvolgeteli a spirale intorno a un filo di saggina o ad un ferro da calza e stendeteli con le palme delle mani,senza premere troppo sopra la pasta. Sfilateli molto delicatamente dal ferro e metteteli ad asciugare sopra a un canovaccio infarinato, allineandoli uno accanto all’altro ben distanziati.

Condite con un sugo di pomodoro fresco,un filo d'olio evo a crudo,io ho scelto un olio evo calabrese superlativo Acton di Leporano(monocultivar Cannavà) cospargeteli di ricotta salata.
Godetevi la vita.
La





Le mani della mia mamma
             







94 commenti:

  1. i maccheroni io li adoro, gli ho anche dedicato un post sul mio blog, un po' di tempo fa. Mi ricordano un sacco le mie vacanze in Calabria. Che meraviglia! Buona giornata. eleonora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Eleonora adesso vado a cercare il tuo post!una delle cose più belle le vacanze in Calabria:) ti abbraccio!

      Elimina
  2. Bellissimo post e bellissimi versi...
    Un post commovente e amorevole, come le mani che si vedono nelle foto!
    Io sono Lucana ma sposata a Salerno e anche in Basilicata è tradizione "u maccaron a ferrett "...mi hai ricordato delle domenice bellissime a casa della mia cara nonna!
    Grazie e complimenti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I versi di Pasolini sono poesia allo stato puro,sono felice di averti fatto ricordare momenti felici..le mani della mamma e dalla nonna sono le mani più belle al mondo,sono quelle mani che ti accolgono sempre.Un bacio grande

      Elimina
    2. Che cosa bella hai scritto, bellissima come è bello questo post, amo le ricette piene, zeppe d'amore come questa! Piacere di conoscerti!:*

      Elimina
  3. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  4. che brava la tua mamma.......vien voglia di provarci! devono essere buonissimi:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. la mia mamma è super!ma se ci riesco a farli io chiunque può farcela un bacio

      Elimina
  5. Il tuo piatto, la tua dedica, le bellissime parole di Pasolini. Non c'è onore migliore alla tua Calabria con questo piatto a dir poco squisito...! :D Complimenti, è un piacere conoscerti e grazie per la tua graditissima visita! :D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Ely, sono rimasta folgorata dal tuo blog..ancora complimenti a te un bacio

      Elimina
  6. Che bellissimo piatto, poi le foto della tua mamma all'opera sono davvero particolari. Ciao

    RispondiElimina
  7. Eccomi!!!!!! Venivo per ricambiare ma ho finito per sbirciare tutto!!! Brava brava e poi brava, il tuo blog è bellissimo. Bacio.

    RispondiElimina
  8. Ciao! E' un piacere venire a conoscenza di blog così belli come il tuo! Grazie di essere passata da me, anche io ti seguirò da oggi in poi per non perdermi nessuna delizia :-)
    Complimenti alla tua mamma per questa pasta stupenda...immagino quanto per te sia importante restare attaccati alle proprie radici, passare a tuo figlio le tradizioni della terra di origine...complimenti, davvero!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie per i complimenti e anche la mia mamma ricambia!

      Elimina
  9. beh ma bellissimo il tuo blog! grazie per essere passata da me :D
    un caro abbraccio
    sabrina
    http://mycherrytreehouse.blogspot.it/

    RispondiElimina
  10. UNA PASTA MERAVIGLIOSA,IL PIATTO COME SI USAVA NELLE CASE ,IL SUGO SOPRA E IL PECORINO ABBONDANTE ,COMPLIMENTI PER LE BELLE PAROLE CHE HAI SCRITTO,MI SENTO PIù VICINO ALLA MIA TERRA ORA CHE HO LETTO .COMPLIMENTI ANCORA NOTTE

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono felice di averti fatto ricordare la tua terra!UN BACIONE

      Elimina
  11. Siiiii il faccio anch'io con un bastoncino di bamboo :)
    Sul mio blog c'è un premio x te
    http://popalandia.blogspot.it/2013/02/altro-premiooooooooooo.html?m=1

    RispondiElimina
  12. Ottimo piatto..ne ho gradito anche la volta poetica,molto bella...grazie!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. bella la poesia vero?? merito di Pasolini bacio

      Elimina
  13. Ah! ti seguo così sbircio un po' :)

    RispondiElimina
  14. Mi sono emozionata! I miei nonni calabresi la faveano così. Quando era piccola ed andavamo al mare mio nonno era sempre alla ricerca di questi bastoncini tra le canne per fare la pasta *_*
    E' quindi un piacere averti scoperta ed essermi unita ai tuoi lettori!
    Un forte abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dani sono felice di averti fatto ricordare bei momenti..davvero felice un bacio grande

      Elimina
  15. Cara Laura,ricambio molto volentieri!
    Questo piatto non lo conoscevo,ma sembra proprio buonissimo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie devo dire di si davvero buono!

      Elimina
  16. Ciao cara,prima di tutto volevo ringraziarti per la visita nel mio blog e per esserti messa tra le mie followers,ricambio volentieri!!
    I secondi complimenti te li faccio per questo piatto che io non ho avuto ancora la fortuna di assaggiare,ma devono essere deliziosi,prima o poi proverò!!;D
    Un bacione a presto!!
    Sabry!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. devi assolutamente provarli e grazie per le belle parole è un piacere!!

      Elimina
  17. O mio dio che spettacolo! devono essere deliziosi ;-)
    Ti seguo! se ti va ricambia,grazie
    http://heel12.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. devo dire ottimi..ora arrivo anche da te bacio

      Elimina
  18. Grazie di essere passata a trovarmi.... Adoro la pasta fatta in casa, Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. figurati è stato un piacere..anch'io l'adorooo!

      Elimina
  19. eccomi, mi sono unita e colgo l'occasione per rivolgerti i miei complimenti, il tuo blog è molto interessante e ben curato,brava a presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao scusate l'intrusione vi segnalo un giveaway
      http://fabianadilauro.blogspot.it/2013/03/giveaway-agape-gioielli-by-simona-casini.html
      ciao ;)

      Elimina
  20. Ricetta e blog bellissimi. Da oggi ti seguo anch'io.baci

    RispondiElimina
  21. complimenti alla tua mamma è bravissima e sembra anche buonissimo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie ursula!anche la mia mamma ti ringrazia!

      Elimina
  22. buonissime!!
    grazie per la visita ricqambio volentieri!
    un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie a te per essere passata un bacio!

      Elimina
  23. Ciao cara, è un piacere conoscerti tramite questo bellissimo post ricco di sentimenti e buon cibo! Ti seguo molto volentieri, grazie per essere passata da me. Elisa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Elisa grazie per le belle parole!

      Elimina
  24. Ciao bellissimo il tuo post e la dedica alla nonna è molto dolce.... la pasta è davvero favolosa sia per il condimento che per la lavorazione .....te ne prenderei una forchettata se potessi ..anche più di una a dire il vero...devono essere favolosi..evviva la cucina tradizionale italiana è la migliore!Ciao e buona serata Lia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero evviva la cucina tradizionale italiana!un abbraccio ciao!

      Elimina
  25. ottimi i maccheroni!!!!! eccomi qui anche io da te !

    RispondiElimina
  26. Girando per blog sono arrivata da te ! Sono rimasta incantata dai tuoi maccheroni !Che lavoro però prepararli tutti a mano ! Però si sa sono le cose più faticose che alla fine danno maggiori soddisfazioni!! Se ti va passa a trovarmi!!:)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. basta un pò di abitudine ed il gioco è fatto!passo subito da te!

      Elimina
  27. Premietto x te :)
    http://chiarainfimoland.blogspot.it/2013/02/il-mio-terzo-premio-versatile-blogger.html

    RispondiElimina
  28. Eccomi dritta dritta da io pasticcio,bel blog!!!Mi sono unita anch'io..

    RispondiElimina
  29. Bellissimo post...molto commovente e pieno di amore!!!
    I maccheroni col ferretto sono una di quelle ricette che da una vita sono nella mia to do list...non so bene il perchè, li ho visti fare in tv tante volte e amando la pasta fatta in casa vorrei provare.....Complimenti...

    A presto
    Monica


    (fotocibiamo)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. prova allora! vedrai che capolavoro.un bacio

      Elimina
  30. Mani sapienti per forgiare questa pasta dai sapori antichi, complimenti!!!!!

    RispondiElimina
  31. ma che belli! io avevo provato a fare le trofie con il ferro da calza ma mi vengono sempre bruttissimi... xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. riprova e vedrai che prima o poi le farai perfette!un bacio

      Elimina
  32. passo più che volentieri e ti faccio mille complimenti per questa ricetta super, io nonc e la farei mai ;)

    RispondiElimina
  33. Ciao Laura!!! Eccomi qui...ti seguo anch'io con molto piacere!!! Ho visto che vivi a Sanremo...frequento quella zona della Liguria quasi tutte le estati da ormai 15 anni!!:)
    Questa pasta è super invitante!!! Complimenti!!
    Un bacione e buon weekend

    RispondiElimina
    Risposte
    1. che bello allora quest'estate ci incontreremo un bacio grande!buon we

      Elimina
  34. Wow, i rascadidd!!!! (come si chiamano al paese di mia nonna!!)
    Buoni, io l'adoro!!! E' una delle paste che propongo ai miei amici di cui sono certa del successo!!!!
    Spettacolare questa ricetta!!!
    Un bacione

    PS: ne approfitto per invitarti al mio primo contest, spero parteciperai!!
    http://delizieeconfidenze.blogspot.it/2013/02/i-1000-gusti-della-manioca-il-mio-primo.html

    RispondiElimina
  35. Grazie per essere passata da me. Ti racconto un aneddoto sui maccheroni. Son di Roma,qualche mese fa cercavo i maccheroni...al super nulla, chiedo a qualche signora: "I maccheroni? Ma mica è un tipo di pasta, maccheroni sta per la pasta" (nel senso della pasta in generale)...altra signora: "I maccheroni sono i rigatoni..."...alla fine li ho trovati, ma il tuo post dovrebbe andare un po' più in giro! Notte cri

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Cristiana!!!facciamo dei volantini e li spargiamo per Roma???è stato un piacere incontrarti un bacio!

      Elimina
  36. Semplicemente splendidi ! Complimenti davvero, anche il tuo blog mi è' piaciuto molto.

    RispondiElimina
  37. Ciao e grazie della tua visita al mio blog, così mi hai fatto scoprire il tuo che trovo davvero delizioso. Questa ricetta è meravigliosa ma ancora di più questa poesia che hai dedicato alla tua mamma, davvero commuovente! Un bacione

    RispondiElimina
  38. non brava ma bravissima la tradizione vince sempre

    RispondiElimina
  39. wow, una vera delizia! complimentissimi, devono essere super squisiti!

    RispondiElimina
  40. complimenti!! una delizia davvero!! e che blog interessante! sono sicura che troverò delle ricette e dei consigli interessanti qui, per questo mi sono unita come tua followers. Se ti va ti aspetto nel mio blog per una visitina
    a Presto

    http://nonsmetteremaidicercare.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao scusate l'intrusione vi segnalo un giveaway
      http://fabianadilauro.blogspot.it/2013/03/giveaway-agape-gioielli-by-simona-casini.html
      ciao ;)

      Elimina
  41. bella ricetta e bel blog! ti seguo! mi farebbe piacere se tu passassi a trovarmi!
    Ti aspetto


    http://ildiariodellamiacucina.blogspot.it/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao scusa l'intrusione vi segnalo un giveaway
      http://fabianadilauro.blogspot.it/2013/03/giveaway-agape-gioielli-by-simona-casini.html
      ciao ;)

      Elimina
  42. Ma chissà che bontà! Sei bravissima :* Ti seguoo
    http://thescentoffashions.blogspot.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao scusate l'intrusione vi segnalo un giveaway
      http://fabianadilauro.blogspot.it/2013/03/giveaway-agape-gioielli-by-simona-casini.html
      ciao ;)

      Elimina
  43. ma che bella, io ho mangiato spesso questa pasta in provincia di avellino!


    sono una nuova follower, se ti va passa da me www.alchemianblog.blogspot.com :))
    a prestissimo spero <3

    RispondiElimina
  44. grandeeeeeee guarda il mio GIVEAWAY (SE TE GUSTA PARTECIPA;))
    http://fabianadilauro.blogspot.it/2013/03/giveaway-agape-gioielli-by-simona-casini.html

    RispondiElimina
  45. Un piatto perfetto curato nei minimi dettagli!grazie...ricetta invitante,complimenti sei bravissima!
    unita ai tuoi lettori!!!
    PASSA NELLA MIA CUCINA SE TI Và :-)

    http://assaggi-incucina.blogspot.it/

    RispondiElimina
  46. Ciao! Mi sono commossa e ingolosita, si può?

    RispondiElimina
  47. Vieni a trovarmi che c'è un regalo per te! http://elisa-perincantooperdelizia.blogspot.it/2013/03/premio-liebster-blog-award.html

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie mi devi dare un pò di tempo però!so che capirai un bacio

      Elimina
  48. Wow, sembrano davvero squisiti. Solo a guardarli sento un retro gusto al pomodoro! ahah. fantasticci.


    Un abbraccio, e se ti va passa dal mio nuovissimo blog, ogni settimana articoli su design, moda, arte, fai da te, libri e recensioni.
    Creo anche idee regalo fatte a mano, non si mai che magari ti piaccia qualcosa. Mi raccomando, ci conto.
    http://robertadellabora.blogspot.it/
    Sono anche su Facebook:
    https://www.facebook.com/Il.GS.RobertaDellabora

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sono passata e grazie per le belle parole!

      Elimina
  49. Che bel blog! :)
    La ricetta, già dalle foto, inutile dire che mi ha fatto ricordare quando ero piccola. Li preparavo con la nonna.
    Questo piatto é un tripudio di genuinità e amore!

    P.S.: Ti seguo volentieri!

    RispondiElimina
  50. Ma sono davvero buonissimi... complimenti
    devo assolutamente tener conto di questa ricetta
    ti seguo, passa a trovarmi se ti va :)

    http://muchoney.blogspot.it/

    RispondiElimina